Area riservata

Slider_GR_comunicati-rs_int.jpg

Scarica il comunicato stampa

Il Premio è stato istituito con l’intento di promuovere un’informazione sensibile, corretta e completa sulla donna e la sua femminilità nell’intero arco della vita riproduttiva

ANNUNCIATI I VINCITORI DEL 1° PREMIO GIORNALISTICO
“L’ARTE DI ESSERE DONNA – LE SFUMATURE DELLA FEMMINILITÀ” 

Cinque i giornalisti che hanno vinto il Premio promosso dall’azienda farmaceutica Gedeon Richter e dall’Unamsi. Grande successo dell’iniziativa con un totale di 82 fra articoli e servizi radio-TV
che hanno affrontato il tema della donna e la sua femminilità.

Milano, 11 dicembre 2012 – Agnese Ferrara (Ansa), Mariateresa Truncellito (Elle Italia), Alessandro Fornaro (Nuovo Collegamento), Miriam Cesta (Salute24-Ilsole24ore), Andrea Cocco (Amisnet): questi i vincitori del 1° Premio “L’arte di essere donna – Le sfumature della femminilità”, promosso dalla Gedeon Richter, azienda farmaceutica leader in ginecologia, insieme con l’Unamsi, Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione. I premi, del valore di 4.000 euro, saranno consegnati domani a Milano, nel corso della Serata Natalizia organizzata dall’Unamsi.

Questi i lavori premiati: 

-        “Agenzie di stampa” è stata premiata Agnese Ferrara per l’articolo “Procreazione: a Creta per avere un figlio, nasce malato”, che ha raccontato un fatto di cronaca dal forte impatto emotivo, riguardante la legge 40 sulla procreazione assistita.

-        “Quotidiani – Periodici” è stata premiata Mariateresa Truncellito per l’articolo “La banca delle uova”, con il quale ha riferito correttamente sull’acquisizione di tecnologie che consentono alla donna di mantenere la fertilità negli anni, con un messaggio ottimistico.

-       “Stampa Specializzata” è stato premiato Alessandro Fornaro, per un compendio di “Notizie al femminile” con cui l’autore ha sottolineato, in modo corretto e completo, una nuova scoperta sui meccanismi di sviluppo del tumore al seno.

-        “Siti web – testate on-line” è stata premiata Miriam Cesta per l’articolo  “Amniocentesi addio? Le anomalie genetiche si scovano con un test del sangue”, che ha dato notizia su un importante risultato della Ricerca scientifica, spiegando quali siano i rischi con le attuali procedure di amniocentesi e dando speranze future sulle evoluzioni nella diagnosi prenatale.

-        “Radio – TV” è stato premiato Andrea Cocco per il reportage radiofonico “Un minuto due appena – Donne africane contro l’escissione”, che ha raccontato il dolore e la sofferenza delle giovani donne africane, in un viaggio sonoro tra Mali e Burkina Faso sulle tracce delle mutilazioni genitali femminili.

“La grande partecipazione al Premio – ha dichiarato Sandor Jordan, Amministratore Delegato di Gedeon Richter Italia – ha dimostrato con quanta attenzione vengano seguiti i temi legati alla femminilità, e quanto sia forte il bisogno di conoscenza sulle problematiche che interessano tutte le fasi della vita riproduttiva della donna: dal ciclo alla contraccezione, dalla sessualità al rapporto di coppia e alla scelta della maternità, dalla menopausa alle patologie ginecologiche. Rispetto a queste ultime, la Ricerca ha raggiunto traguardi notevoli ed è importante che le donne sappiano cosa possano significare per la loro salute e qualità di vita. In ciò i media hanno un ruolo fondamentale”.

Gli articoli in concorso sono stati valutati da una giuria presieduta da Francesco Brancati (Presidente UNAMSI) e composta da Luisa Monini (Consigliere UNAMSI), Cinzia Testa (Consigliere UNAMSI), Chiara Benedetto (Dipartimento di Discipline Ginecologiche dell’Università degli Studi di Torino) e Francesco Primiero (Dipartimento Salute della Donna e Medicina Territoriale dell’Università la Sapienza di Roma), che hanno basato la propria valutazione sull’originalità e il valore comunicativo, con un’attenzione particolare al rigore scientifico dell’informazione e allo stile dell’esposizione.

 “La qualità degli articoli pervenuti – ha affermato Francesco Brancati, Presidente UNAMSI – ha dimostrato come si possa fare un’informazione puntuale e corretta, e al tempo stesso originale e fruibile da tutti, su temi complessi e dal forte carico emotivo, come quelli legati alla salute e al vissuto della donna”.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: 

06.6788870 

Stefano Sermonti – s.sermonti@vrelations.it
Angela Del Giudice – a.delgiudice@vrelations.it

 

itismychoice.it

VivoLeggera

Le nostre indagini