Area riservata

Slider_GR_fibromi_int.jpg

La ricerca e sviluppo di Gedeon Richter per i trattamenti medici non invasivi dei fibromi uterini

Nell’ottobre 2010 Gedeon Richter ha acquisito l’industria farmaceutica svizzera PregLem, una società di ricerca – fondata nel 2006 - totalmente dedicata allo sviluppo di farmaci innovativi per la medicina riproduttiva femminile. La salute della donna rappresenta da sempre l’area di maggiore interesse strategico per la Gedeon Richter dove l’Azienda vanta un’approfondita e pluriennale esperienza che l’acquisizione di PregLem ha ulteriormente rafforzato completando ed allargando l’offerta terapeutica per ogni fase del ciclo di vita femminile.

La Società sta attualmente concentrando la sua attività di ricerca e sviluppo sulla messa a punto di trattamenti medici non invasivi che offrano una soluzione efficace in tutte quelle condizioni ginecologiche – come i fibromi uterini – che non hanno ancora una cura soddisfacente o che provocano effetti collaterali disturbanti e che hanno un forte impatto sulla qualità della vita della donna.

I fibromi uterini rappresentano il più comune tipo di tumore benigno nell’età riproduttiva della donna. Mostrano una prevalenza clinicamente rilevante, di circa il 20% con punte fino 40% nelle donne tra i 35 e i 55 anni e un notevole impatto sulla qualità di vita femminile, sulla fertilità e i costi socio-sanitari correlati.(1-7)

La presenza di fibromi uterini può causare anomalie del flusso mestruale, con sanguinamenti cospicui o cicli più frequenti. Possono anche determinare distorsioni anatomiche dell’utero con conseguente dolore e tensione pelvica per compressione di organi vicini  (vescica, intestino, uretere). A volte i fibromi possono rendere più difficile il concepimento o l’impianto dell’embrione. Durante la gestazione, la loro presenza può aumentare il rischio di aborto spontaneo, favorire parti prematuri per aumentata contrattilità dell’utero, nonché rendere più difficile l’espletamento del parto stesso. (1-6)

Gedeon Richter, nello sforzo costante di proteggere la salute della donna e il mantenimento della sua qualità di vita a lungo termine, ha sviluppato un trattamento innovativo per la terapia orale intermittente  delle forme sintomatiche di fibromi uterini di grado moderato e grave nelle donne adulte in età riproduttiva che ha avuto l’approvazione dell’EMA in data 27/05/2015.

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

  1. Baird DD et al – High cumulative incidence of uterine leiomyoma in black and white women: ultrasound evidence. Am J Obstet Gynecol 2003; 188: 100-107;
  2. Gupta S et al – Clinical presentation of fibroids. Best Pract Res Clin Obstet Gynaecol 2008; 22(4): 615-626;
  3. Vercellini P et al – Gonadotropin releasing hormone agonist treatment before hysterectomy for menorrhagia and uterine leiomyomas . Acta Obstet Gynecol Scand 1993; 72(5): 369-373;
  4. Spies JB et al - The UFS-QOL, a new disease-specific symptom and health-related quality of life questionnaire for leiomyomata. Obstet Gynecol 2002; 99(2): 290-300;
  5. Downes E et al – The burden of uterine fibroids in five European countries. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 2010; 152(1): 96-102 ;
  6. Lerner D et al - Impaired work performance among women with symptomatic uterine fibroids. J Occup Environ Med 2008; 50: 1149-1157;
  7. Hartmann KE et al – Annual costs associated with diagnosis of uterine leiomyomata. Obstet Gynecol 2006; 108: 930-937.

PRODOTTI FIBROMI

La sezione è riservata e richiede il login: inserire nome utente e password nel box a sinistra.
Se non sei un utente registrato, registrati subito.

itismychoice.it

VivoLeggera

Le nostre indagini